Nel PD un’altra scissione dopo quella di Bersani, d’Alema ed altri. Si tratta di persone adulte,che hanno rivestito cariche importanti,( vedi Renzi),che hanno esperienza di lunga militanza,eppure…..Io sono una anziana signora che fin da giovanissima si è interessata di politica e frequentava la sua sezione del partito socialista, era presente ai convegni e alle manifestazioni del partito, che ha visto con gioia l’Italia del dopoguerra diventare un paese libero, con una Costituzione tra le migliori del mondo e un grande impegno per ricostruire tutto ciò che la guerra aveva distrutto. Come ho già detto ho sempre votato a sinistra ma non dimentico persone di altro indirizzo politico con una statura e un senso dello stato come De Gasperi, Moro, Berlinguer, LaMalfa ed altri. Non posso non notare l’enorme  differenza con i politici di oggi. Un Salvini populista e pronto a seminare odio e razzismo,un Di Maio incerto, dubbioso, incapace di scelte sensate e coerenti e una quantità di altri esponenti la cui principale caratteristica è l’ignoranza, soprattutto l’ignoranza della storia. Ed anche l’unico partito della sinistra, nato sia pure da fusioni,e cambiamenti, ma l’unico che possa fermare una destra retriva e priva di qualsiasi progetto di progresso ed evoluzione per tutti i cittadini, anche il partito democratico, si divide e si indebolisce. Chi ha detto che in un partito non possano esistere dissonanze, diversità nella visione della vita e del mondo?Ma all’interno si lotta,si presentano progetti e soluzioni possibili, cercando una coesione utile non solo al partito ma soprattutto al paese.  Data la mia non tenera età voglio citare lo spettacolo della folla scatenata che applaudiva Mussolini al suo passaggio. Mi torna regolarmente  in mente ogni volta che vedo Salvini circondato dai suoi seguaci. Mussolini indossava una divisa, in piedi in una macchina scoperta, con le mani appoggiate ai fianchi e l’espressione del salvatore della patria, Salvini mostra il rosario, applaude a sua volta e fa i” selfie “, ma la musica è la stessa. Ricordiamocelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti interessano i miei testi

Contattami su Facebook

M'interessa sentire cosa pensate dei miei pensieri pubblicati in questo blog.

Torna su