Sembrerebbe impensabile che un professore potesse minacciare i suoi studenti se solo parteciperanno ad una manifestazione delle sardine. Il sindaco di Monfalcone ha sostenuto che i professori di sinistra danneggiano gli                  studenti. (come ha dichiarato un docente sulla Repubblica dell’otto agosto scorso). Nel primo caso c’è solo un provvedimento da prendere: allontanare il professore dalla scuola e mi sembra sia stato fatto. Nel secondo fatto non commento perchè non conosco in toto il contenuto della comunicazione del  sindaco,ma faccio una riflessione. Se una persona è veramente di sinistra non mangia i bambini e non può che credere in determinati valori:libertà, solidarietà, rispetto dell’altro, uguaglianza nei diritti e nella dignità. Se poi il docente è un fervente cattolico troverà gli  stessi valori nelle virtù evangeliche. E se è un ateo per bene considererà quanto sopra detto doveri civili inalienabili.    Resta un po’ difficile credere che la Lega, e soprattutto il suo leader, si ispirino ai valori citati  restando indifferenti di fronte alle sofferenze di migranti lasciati per giorni e giorni in mezzo al mare,diffondendo razzismo ed odio per chi ha la pelle di un altro colore,  sostenendo misure discutibili come quelle sulla legittima difesa e trascorrendo tutto il suo tempo a far campagna elettorale,anche quando  Salvini era ministro. E poichè la scuola non può limitarsi a trasmettere dati di cultura ma deve mirare anche alla formazione degli studenti,ben vengano insegnanti che hanno presente questo compito che non significa affatto fare propaganda per un partito. Rendiamo i ragazzi capaci di ragionare e quando sarà il  momento faranno le loro scelte in piena autonomia. E che siano appunto scelte di libertà, di solidarietà, di rispetto dell’altro, di uguaglianza nei diritti e nella dignità. Con buona pace del signor Salvini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti interessano i miei testi

Contattami su Facebook

M'interessa sentire cosa pensate dei miei pensieri pubblicati in questo blog.

Torna su