E’ buio.arriva la notte

guardo il cielo,le tante stelle lucenti

non mi suscitano

la solita dolce meraviglia.

In questo tempo, niente

cancella la tristezza

per chi se n’è andato

disperato e solo,

per i limiti alla nostra libertà,

per le ferite alla nostra fantasia.

Nulla è più terribile

di un nemico che c’è,

di cui non conosci nulla

ma sai che incombe su tutti.

Quando,come,dove.Chissà!

Ed è un colpo mortale

ad una creduta onnipotenza

se solo un microscopico virus

ci lascia atterriti e smarriti.

L’unico piccolo conforto

è andare a letto

per dire: un altro giorno è passato.

E le stelle continueranno

a brillare,ma non per me.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti interessano i miei testi

Contattami su Facebook

M'interessa sentire cosa pensate dei miei pensieri pubblicati in questo blog.

Torna su