Finalmente il governo sembra essersi svegliato.Si è parlato di molti miliardi per le infrastrutture al sud. La questione meridionale è presente dall’unificazione d’Italia.(1861) Il non averla affrontata alla radice è causa del degrado in cui versa il sud del nostro paese,sotto ogni profilo. Anche degrado culturale che, unitamente a quello economico ha favorito sicuramente le varie mafie.Perchè se non ho lavoro e non ho mezzi di sussistenza non mi resta che accettare l’incarico del boss. Altra cosa che mi fa molto piacere è la proposta di portare l’obbligo scolastico a 18 anni. Perdonate la mia immodestia,ma sono almeno dieci anni che penso a questa riforma. Ma attenzione : è un provvedimento inutile se non poggia su insegnanti preparati e motivati. L’ho già detto ma lo ripeto. Pur essendo da sempre una persona di sinistra e non coltivando simpatie per i 5 stelle,c’è un’affermazione intelligente, (che condivido totalmente),di un loro ministro all’istruzione ora dimissionario :” non basta  una laurea per essere un buon insegnante”,L’insegnamento per essere produttivo non può limitarsi alla trasmissione del dato culturale ma mirare alla formazione della persona magari partendo .dal dato culturale stesso.vuol dire parlare con i ragazzi e farli parlare, vuol dire avvicinarli alle regole del vivere civile, parlare di rettitudine, di attenzione ai propri doveri, vuol dire acquistare senso di responsabilità. Per esempio se si parla d’amore sottolineare che non è solo innamoramento e passione ma ha altre numerose sfaccettature: soldarietà, amicizia, accoglienza, aiuto,in varie forme a chi ha bisogno. Chiedo scusa per il tempo richiesto a chi leggerà      (ma qualcuno leggerà?),ma da persona di scuola(20 anni come insegnante e 22 come dirigente scolastica),ho affermato più volte queste cose perchè credo che siano fondamentali e quindi non trascurabili nella professione più bella del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti interessano i miei testi

Contattami su Facebook

M'interessa sentire cosa pensate dei miei pensieri pubblicati in questo blog.

Torna su