cieli scuri

Home » cieli scuri

Questa sera il cielo è scuro,
non vedo le stelle che trovavo
un tempo per ricamarci intorno
i miei sogni colorati.
Ora non ho più sogni,
la mia vita è come questo cielo
che mi porta il presagio
di piogge,venti, tempeste.
Rifletto e mi chiedo:
ma tu cosa volevi?
Hai avuto l’amore
quando è meraviglia e turbamento
e quando sorregge e conforta,
hai avuto forza e volontà,
un lavoro che amavi,
i figli tanto desiderati.
Ma che volevi ancora?
Rifletto di nuovo:
I ricordi non bastano
a rendere accettabile
questo mio tardo tempo.
Con apparente rassegnazione
colgo l’ineluttabilità
di quanto mi soffoca
perchè la vita
corre su binari obbligati
e verso la fine del viaggio
tocca solo cieli scuri,
spiagge grigie e vuote,
e il silenzio assordante
di chi è assente per sempre.
E allora che arrivi presto
il momento del mio congedo ultimo.

2 commenti su “cieli scuri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti interessano i miei testi

Contattami su Facebook

M'interessa sentire cosa pensate dei miei pensieri pubblicati in questo blog.

Torna su